LE CARIE DA BIBERON

47118145_1967693849986697_2900840105927245824_n.jpg

Si chiama BBTD (Baby bottle tooth decay) ed è una vera e propria sindrome che colpisce i bambini sotto i 3-4 anni di età a causa di cattive abitudini e di una scorretta igiene orale.

In passato i dentini da latte erano considerati poco importanti: la loro natura provvisoria determinava una scarsa considerazione dello stato di salute degli stessi, destinati comunque ad essere sostituiti dalla dentatura permanente.
Niente di più sbagliato poiché, oltre ad essere i naturali mantenitori dello spazio che accoglierà i definitivi, i denti da latte sono fondamentali per il corretto sviluppo delle ossa mascellari, del processo di deglutizione (che, in mancanza di una dentatura sana, può estendersi oltremodo, fino all’età in cui il bimbo dovrebbe invece masticare) e del processo di fonazione e di pronuncia (che può sfociare in successive difficoltà scolastiche).
Non trascuriamo, poi, eventuali problemi di natura estetica e le fastidiose e dolorose patologie proprie della dentatura decidua. Tra queste, possono causare dolori molto forti al bambino le cosidette “carie rampanti”, lesioni profonde e molto precoci del tessuto dentiario, che colpiscono in particolar modo gli incisivi superiori, non visibili clinicamente ma solo al microscopio. Il genitore spesso non riesce a localizzare la zona dolente e neppure il bimbo stesso, che però esprime il forte dolore piangendo e comportandosi in maniera aggressiva.

La patologia più comune resta comunque la BBTD (Baby bottle tooth decay), in Italia detta Sindrome da biberon, derivante appunto dallo scorretto uso di questo strumento. Molti genitori per far calmare il bambino che piange o fa capricci, lasciano che il pupo si addormenti con il biberon contenente latte o altre sostanze cariogene, o con il ciuccio imbevuto di sostanze zuccherine. Questa abitudine è da evitare ad ogni costo poiché provoca nella maggior parte dei casi la formazione di carie, anche molto estese.
Oltre all’abolizione di questo tipo di comportamenti, per curare la salute dentaria dei nostri piccoli, occorre anche garantire loro un giusto equilibrio alimentare e soprattutto una corretta igiene orale. Fin dai primi mesi di vita, è buona abitudine pulire le gengive del neonato con una garza bagnata e, una volta spuntati i dentini, passare subito allo spazzolino; ovviamente senza dentifricio, finché il pupo non sia diventato in grado di sputar fuori l’acqua necessaria per lavarlo via.

Per maggiori info

Contattaci

Per richiedere un preventivo, fissare un appuntamento o semplicemente per richiederci informazioni:


Follow us

Facebook

Non perdere i nostri articoli, le nostre promozioni e le nostre attività social, SEGUICI SU FACEBOOK





P.Iva 00447780685 – Privacy PolicyCookie policy


Centro Specialistico Odontoiatrico Ginestra
Via Portogallo 2, Montesilvano (PE)
www.studioginestra.it +39 3931002001
Informazione sanitaria ai sensi delle leggi 248/2006 e 145/2018
Titolare di studio Dott. Lanfranco Ginestra Albo Odontoiatri 051